Ultimo aggiornamento alle 11:55
|

TH Resorts verso la sostenibilità: certificate tutte le struttura

Un rating su tutte le strutture misurando i propri impatti in base ai criteri ESG (ambientali, sociali e di governance) e agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. È l’attività lanciata da TH Resorts sui suoi 29 villaggi, residence e strutture alberghiere.

La società ha adottato “SI Rating - Sustainability impact rating”, un indice creato da ARB, start up con sede a Trento, basato su strumenti riconosciuti a livello internazionale - quali la SASB Materiality Map (Sustainability Accounting Standards Board), le certificazioni ISO connesse ai temi della sostenibilità, le best practice di settore e le direttive e i regolamenti europei - e, al contempo, uno strumento strategico di analisi, di gestione e di comunicazione della sostenibilità.

“La sostenibilità - afferma il presidente di TH Resorts Graziano Debellini (nella foto) - è uno dei valori che rientra da sempre nel nostro Dna, e oggi è diventato un tema centrale e qualifica l’azienda per serietà, visione e prospettiva di impegno. È un tema strategico per tutti i nostri stakeholder e sempre più rilevante nell’orientare le scelte dei viaggiatori. Per questa ragione abbiamo intrapreso un percorso supportati da ARB che si basa su analisi, misurazioni, rendicontazioni e su un programma di formazione che riguarda tutto il personale della nostra azienda”.

Con SI Rating, TH Resorts ha ottenuto una valutazione di 70 su 100 sui criteri ESG (Livello ottenuto: “Bronze”). TH Resorts ha anche appena pubblicato il suo primo Bilancio di Sostenibilità elaborato sulla base degli standard internazionali GRI, Global Reporting Initiative.

L’azienda ha inoltre deciso negli anni di orientare le proprie scelte energetiche verso realtà che forniscano energia green. È stato firmato in questi giorni un accordo decennale con Dolomiti Energia, partner storico, che garantirà un approvvigionamento energetico totalmente green.

“A livello globale il settore del turismo contribuisce all’8% delle emissioni. Noi siamo orgogliosi di avere un approvvigionamento energetico totalmente green. Questa azione si è rivelata ancora più strategica perché non solo contribuisce in modo significativo alla transizione verso un modello economico non più fondato sulle fonti fossili, ma mette al riparo l’azienda dai rincari e dalle fluttuazioni di prezzi” conclude Debellini.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi