Ultimo aggiornamento alle 10:03

Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter
|

Ricominciare, ricominciare, ricominciare: l’industria ha ripreso, ora tocca alle agenzie

Trascorse due settimane dalla mia esortazione a “resistere, resistere, resistere”, ora è il momento di ricominciare. Subito, senza se e senza ma. Perché dopo 100 giorni di forzato stop, le compagnie aeree hanno ripreso a volare, gli alberghi (non tutti, ovviamente) hanno riaperto, le destinazioni italiane e straniere sono pronte ad accogliere i turisti post-Covid-19. Tocca alle agenzie, adesso.

Sgombriamo subito il campo da un paio di dubbi che angustiano la categoria: il bonus vacanze è quello che il ragionier Fantozzi pensava della corazzata Potëmkin; possono riaggiustarlo quanto gli pare, ma resta comunque una goccia del mare e non sarà quello a riportare i clienti in agenzia. Secondo, dal Decreto Rilancio qualcosa alla fine arriverà alle agenzie (finanziamento a fondo perduto, credito d’imposta, detraibilità di alcune spese) e ben fanno le associazioni di categoria (vedi Fiavet Sardegna, che oggi scende in piazza) a rivendicare un’attenzione che il Governo ha dedicato ad altri comparti. Ma, in soldoni: il bonus vacanze e un credito d’imposta possono salvare la disgraziata estate 2020 di un’agenzia di viaggi? Ovviamente no.

Cosa fare, allora? Per esempio, quello che Massimo Diana di OTA Viaggi scrive nella sua accorata lettera aperta: “Le agenzie di viaggi sono sempre state il motore primario del sistema e, quindi, della vita dei tour operator: penso che la decisione di aprire (degli operatori del Mare Italia - ndr) sia la giusta ricompensa che il tour operating nazionale riconosce agli agenti di viaggi, che in questo momento sono in grossissima difficoltà”. E, come OTA Viaggi, hanno riaperto Veratour, Aeroviaggi, Nicolaus-Valtur e in generale il Mare Italia, come testimonia questa testata.

Un colorito mazzo di fiori, il gel a portata di mano, un bel sorriso (anche sotto la mascherina, si vede dagli occhi) e si torna in agenzia. “Per tornare a fare il nostro meraviglioso e appassionato lavoro” (copyright Massimo Diana).

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori

Torna su
Chiudi