Ultimo aggiornamento alle 11:04

Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter
|

Il boss di Amazon e il gesto dell’ombrello: quando il virale uccide

"Sono stati (quelli della Guardia di Finanza - ndr) tre anni in ufficio!!". E giù una serie di improperi e un bel gesto dell’ombrello in diretta TV.

Linguaggio e gestacci non sono quelli di un semplice cittadino assediato dal fisco, ma di Martin Angioni, presidente di Amazon Italia. Anzi, ex presidente, perché quelle frasi gli sono costate il posto.

Il colosso dell’eCommerce guidato da Jeff Bezos ha preso atto: "Non commentiamo le questioni personali. Certo, l’azienda non si riconosce nel tipo di interazione tra il suo manager e la stampa" e l’ha liquidato: "fired!", dicono a Seattle, dove non hanno tempo da perdere (e sindacati).

Martin Angioni, poco più che quarantenne, è figlio di una nobildonna tedesca e di Paolo Angioni, cagliaritano noto per aver vinto la medaglia d'oro nelle equitazioni alle Olimpiadi del '64 di Tokyo (quindi a casa parlano educatamente). Carriera di tutto rispetto: in Amazon Italia dal 2011, prima a.d. di Mondadori Electa, Vice President di JP Morgan e analista Dvfa presso la Bankgesellschaft Berlin.

Il 29 marzo 2015 un giornalista di Presa Diretta / Rai3 lo ha intervistato, nel corso di un'inchiesta sul mondo dei grandi evasori e dei paradisi fiscali, e Angioni se n'è uscito con quanto sopra (Qui trovate l’intera trasmissione, il fattaccio avviene al minuto 55:26).

Inutile la replica dell'ormai ex dirigente, che lamenta siano stati trasmessi "unicamente alcuni fuori onda registrati di nascosto, senza che né il sottoscritto, né i due (due! - ndr) addetti alle relazioni esterne di Amazon ne fossero a conoscenza". Lacrime da coccodrillo.

Tre brevi lezioni che possiamo trarre da questa (brutta) storia. Tra smartphone e tablet onnipresenti, qualsiasi cosa tu faccia o dica davanti a un obbiettivo diventa virale. E letale. Anche se sei il boss di un’impresa digitale, quindi smart e social, le parolacce non si dicono e i gestacci non si fanno. Se conti qualcosa e la società che rappresenti fa dell’etica un valore, dotati di un buon ufficio stampa. Uno, basta.

Leggi anche: amazon
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori

Torna su
Chiudi