Ultimo aggiornamento alle 09:21
|

Il Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio diventa 5 stelle lusso e entra in The Leading Hotels

Una delle regine dell’ospitalità italiana, lo storico Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio, entra a far parte di The Leading Hotels of the World e fa un ulteriore salto di qualità, passando alle 5 stelle lusso.

Sorto nei primissimi anni Venti, diventa negli anni un Grand Hotel di respiro internazionale e dimora favorita di aristocratici, intellettuali e artisti. Rimasto nel tempo indiscutibilmente tra gli hotel storici più esclusivi e raffinati esistenti al mondo, la sua eleganza ha sedotto negli anni la fantasia di numerosi registi, diventando teatro di prestigiose produzioni cinematografiche.

Il Principe di Piemonte ha rinnovato la sua offerta: dopo una totale ristrutturazione, che ha visto una trasformazione nel rispetto della tradizione, il nuovo Grand Hotel ridefinisce il concetto di vacanza in Versilia offrendo all’ospite un’esperienza di totale relax, unica e personalizzata. Non solo Grand Hotel ma un progetto articolato, multiforme e in continuo divenire, con spazi e aree dedicate all’arte e al design emergente, alla cultura.

Gli amanti dell’alta cucina avranno la possibilità di scoprire i piatti stellati del ristorante Il Piccolo Principe, un 2 Stelle Michelin, con la veranda affacciata sul lungomare, o la carta del Ristorante Maitó di Viareggio che propone i classici piatti toscani della tradizione rivisitati in chiave moderna, sulla terrazza panoramica. Completano l’offerta gastronomica i due bar, all’ultimo piano e al piano terra, ideali per cocktail e veloci snack.

La spa del Principe di Piemonte è stata concepita per donare un’esperienza polisensoriale: relax totale in un ambiente elegante e raffinato, per rigenerare i sensi e distendere la mente.

“Grande attenzione per la salubrità ambientale e per la sostenibilità hanno guidato ogni nostra scelta, con l’impegno preciso di creare una cultura della responsabilità, seguendo le migliori pratiche globali per aumentare la sicurezza sanitaria, in una logica di eccellenza per i nostri ospiti e per il personale” spiega il general manager Stefano Plotegher.

L’hotel è infatti l’unico in Italia ad aver introdotto nell’organico la figura del manager per la Salubrità degli Ambienti e ad avere sviluppato un modello gestionale innovativo ad hoc, il Piano di Salubrità. Le politiche che riguardano la sostenibilità sono invece affidate al responsabile della qualità e Sostenibilità, figura dedicata alla formazione interna e al controllo delle attività di acquisto e di gestione operativa, che devono infatti svolgersi nel rispetto e miglioramento delle condizioni ambientali a vantaggio degli ospiti, dei dipendenti dell’hotel e della comunità locale.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi