Ultimo aggiornamento alle 08:33
|

Ryanair, i timori di O’Leary:
“Le vendite sono in frenata”

Il ceo di Ryanair Michael O’Leary rimette l’ottimismo nel cassetto. L’escalation dell’allarme legato alla quarta ondata della pandemia sta infatti iniziando a farsi sentire in maniera pressante anche sul fronte delle prenotazioni ed è giunto il momento di lasciare da parte i proclami.

Il manager è tornato allo scoperto, ma questa volta dalle colonne del Guardian quelle che porta non sono certamente notizie positive. Per la propria compagnia, ovviamente, ma anche per tutto il settore. Sono infatti bastati pochi giorni di allarme in diverse realtà del Vecchio Continente e improvvisamente si è passati da ritmi da 100 per cento rispetto ai livelli pre Covid a un freno completo delle prenotazioni.

Problemi anche per l'estate?
E quello che preoccupa è che questo trend non sta coinvolgendo solamente le festività ormai imminenti, ma anche le prenotazioni estive che, storicamente, in particolare per il segmento low cost, vedevano in questo periodo dell’anno uno dei momenti più proficui per l’advance booking estivo.

Nonostante questo la compagnia low cost sceglie di non fermare il percorso di sviluppo programmato per la prossima estate e nel corso della presentazione della programmazione per la summer ha annunciato l’avvio di altre 24 nuove rotte dalla Gran Bretagna. Nell’attesa di capire come sarà la reazione del mercato.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi