Ultimo aggiornamento alle 12:40
|

Il clamoroso caso
del vettore VietJet:
il terribile 2020
si chiude in attivo

È ancora presto per dire se si tratterà dell’unico caso al mondo, ma sicuramente rimarrà una mosca bianca nel panorama mondiale del trasporto aereo. Mancano ancora le cifre definitive ma i vertici di VietJet, compagnia aerea low cost del Vietnam, hanno già anticipato che il bilancio del 2020 si chiuderà con un leggero profitto.

Nessun licenziamento
Un caso clamoroso quello del vettore asiatico, che potrà però vantare anche un secondo primato nell’anno peggiore per tutto il settore: non ha avuto bisogno di mandare a casa nessun dipendente e l’attività si è mantenuta nella (quasi) normalità.

Il segreto
Ma come è stata in grado di raggiungere questo risultato, è il caso di dirlo, strabiliante VietJet? Secondo quanto riportato da Simpleflying, il ceo Nguyen Thi Phuong Thao ha evidenziato che la pandemia ha fatto aumentare sensibilmente la domanda sui voli domestici, tanto che in alcune rotte si è verificata una crescita passeggeri fino al 30 per cento rispetto al 2019. Questo ha consentito di compensare i cali in altre realtà spostando uomini e aerei. Sempre sul fronte del personale l’azienda ha scelto di riempire i momenti di calo del business aumentando le ore di formazione online.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi