Ultimo aggiornamento alle 12:54
|

Coronavirus: per le compagnie aeree un conto da 5 miliardi di dollari

Cinque miliardi di dollari. È questo l’impatto stimato a danno delle compagnie aeree come conseguenza del taglio netti ai collegamenti da e per la Cina a causa del coronavirus.

Si tratta della stima effettuata dall’Icao, l’Organizzazione internazionale per l’aviazione civile, relativa al primo trimestre di quest’anno. La cifra, che non tiene conto del segmento cargo, arriva dall’analisi degli schedule, secondo i quali le compagnie straniere hanno ridotto dell’80 per cento la capacità sulla Cina, mentre quelle cinesi del 50.

Tradotto in termini assoluti significa che in questo primo periodo dell’anno i vettori trasporteranno tra i 16 e i 19 milioni di passeggeri in meno. Tra gli altri Paesi che subiranno le conseguenze della situazione attuale, Giappone e Thailandia risultano i primi due con, rispettivamente, 1,29 e 1,15 miliardi di dollari di minori entrate per il turismo.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi