Ultimo aggiornamento alle 09:42
|

Atlantia in pole per la privatizzazione dell'aeroporto di Genova

Potrebbe esserci Atlantia nel futuro dell’aeroporto di Genova. Il Gruppo che controlla Aeroporti di Roma e che dovrebbe fare parte della cordata che rileverà la nuova Alitalia, oltre che concessionaria di Autostrade per l’Italia, sarebbe infatti l’indiziato numero uno nella privatizzazione del Colombo.

A rivelarlo è stato il presidente dell’Autorità di sistema portuale Genova Savona, Emilio Signorini, in un’intervista pubblicata su Il Secolo XIX. Niente ancora di definito, ma il percorso sarebbe già stato avviato, anche se servono ancora alcuni passaggi importanti. Attualmente la compagine societaria vede l’Autorità con la maggioranza delle quote (60%) e le restanti suddivise tra Camera di Commercio di Genova (25) e Adr (15). Una presenza, quest’ultima, che sarebbe quindi il punto di partenza per una scalata.

Secondo Signorini la privatizzazione avrebbe un suo perché con un soggetto già attivo nel settore e che gestisce una rete di scali. Prima però saranno necessari passi quali l’ampliamento dello scalo e l’allungamento della concessione, che scade il 2027. Tutto per rendere il Colombo più appetibile. Sui tempi il presidente stima che in un anno si dovrebbe completare l’iter.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi