Ultimo aggiornamento alle 08:02
|

Luigi Gubitosi
e l'Alitalia che verrà:
"Bisogna investire"

“Su Alitalia servono investimenti importanti”. Sono queste le parole del commissario straordinario della compagnia aerea Luigi Gubitosi (nella foto), intervistato nei giorni scorsi da Milena Gabanelli a Dataroom del Corriere della Sera all’indomani della presentazione delle offerte per il salvataggio di Az.

Il commissario, insieme ai colleghi Enrico Laghi e Stefano Paleari, sta in questi giorni analizzando le offerte pervenute per l’acquisizione del vettore, la cui presentazione scadeva lo scorso 31 ottobre.

“C’è il pieno riserbo sulla trattativa” liquida il discorso il manager, ma quel che si sa è che sulla sua scrivania i dossier da esaminare sono quelli di Fs e di easyJet per quanto concerne le offerte vincolanti, cui si affianca Delta Air Lines, presentatasi invece con una manifestazione d’interesse.

La soluzione irrimandabile
Se sulle proposte allo studio Gubitosi non scende in dettagli, non esita invece a ribadire alcuni dei punti cardine che secondo lui porterebbero Alitalia a volare di nuovo alto: “Il rilancio della compagnia dovrebbe avvenire attraverso l’acquisto di nuovi aerei – ha detto -. Su Az si è sempre investito molto poco, mentre servirebbero investimenti importanti. Se si vogliono investire pochi soldi per andare avanti un paio d’anni, io lo sconsiglierei. Anzi, l’ho sconsigliato”. A buon intenditor, poche parole.

-->
Leggi anche: Alitalia, Luigi Gubitosi
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi