Ultimo aggiornamento alle 10:39
|

Crociere: traffico in calo nell'Adriatico

Tra le cause, ci sono ovviamente le tensioni politiche, ma anche il nodo irrisolto delle grandi navi a Venezia ha giocato una parte importante. Fatto sta che, nel 2017, il traffico crocieristico nell’Adriatico avrà un brusco calo.

Ad affermarlo, come riporta Il Sole 24 Ore, sono i dati di Risposte Turismo. Secondo i quali, rispetto allo scorso anno, i pax scenderanno del 6,51% e le toccate nave dell’8,01% (passando, rispettivamente, a 4,73 milioni e 3.428).

La vetta della classifica dei porti, comunque, non verrà sconvolta: al primo posto si conferma Venezia, anche se con un calo a doppia cifra (-11,4%) dei croceristi, che scenderanno a quota 1,42 milioni. Al secondo posto Dubrovnik, con 774mila pax (-10,7% rispetto allo scorso anno); al terzo Corfù (635mila croceristi e una flessione del 15,2%).

Secondo quanto affermato da Francesco di Cesare (alla guida di Risposte Turismo) durante l’Adriatic sea forum, la tendenza attuale delle compagnie è di spostare gli investimenti su altre aree, come l’Asia, che negli ultimi anni hanno fatto registrare percentuali di incremento notevoli.

Leggi anche: Crociere, adriatico
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi