Ultimo aggiornamento alle 10:38
|

Come far volare i clienti
spendendo sempre meno

di Rita Pucci

Gennaio, tempo di saldi. E per chi comincia a pianificare le prossime vacanze questo potrebbe essere davvero il momento buono. Quindi, agenti, meglio tenere gli occhi aperti e guardarsi attorno, perché il consiglio giusto dato al momento giusto potrebbe cominciare a portare flussi di cassa sin da adesso. In particolare sul fronte della biglietteria aerea, e consentendo magari la creazione di pacchetti personalizzati.

Perché se le svendite di fine stagione impazzano in tutti gli angoli della città, con gare al ribasso per ogni genere di articolo, il settore dei viaggi non sembra esserne immune. Con i vettori che in queste settimane si scatenano in una corsa all’offerta più bassa per portarsi a casa clienti e vendite anticipate.

Che magari non saranno ad altissima redditività, ma intanto consentono di creare un buon fondo cassa a cui poter aggiungere i più redditizi biglietti venduti all’ultimo momento. Perché se uno dei segreti del risparmio è l’acquisto di ticket con circa 140 giorni di anticipo, il momento è davvero propizio.

Del resto, i dati di questi giorni parlano chiaro: i consumi stanno manifestando segnali di ripresa, e questo riguarda anche il settore turismo stando alle cifre diffuse da Confcommercio ieri.

E se il primo pensiero va alle compagnie low cost, in realtà sono le più blasonate major asiatiche e mediorientali a spingere sul pedale della gara allla vendita anticipata con campagne promozionali a livello globale.

Tra le no frills, Vueling dà la possibilità di viaggiare in due al prezzo di uno, mentre easyJet ha da poco concluso l’operazione promozionale in occasione dei propri 20 anni, che prevedeva riduzioni su tutto il network fino al 25 per cento. A loro si affianca poi Transavia, la low cost di casa Air France-Klm.

Ma il gruppo franco-olandese non manda avanti solo la sua branca no frills, visto che anche Air France e Klm propongono ancora per le prossime settimane voli europei ed extra europei a prezzi ridotti. E sempre tra le major del Vecchio Continente, British Airways accosta le proprie offerte a una lista di consigli di viaggio stilate dal proprio personale.

Tra le asiatiche, Singapore Airlines celebra l’avvio del 2016 con una raffica di proposte tariffarie, vincolate però a un minimo di sei giorni di permanenza nella meta prescelta; Thai Airways, invece, si focalizza sulla business class, con un’iniziativa che proseguirà sino a fine maggio.

E se Emirates ha deciso di spingere le vendite sia in business sia in economy, Qatar Airways accosta alle promozioni per i voli aerei anche forti riduzioni per noleggio auto e hotel.

Tra le nord americane, spicca infine la vendita flash di Air Transat, per le destinaizoni canadesi servite e valida ancora per qualche settimana.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi