Ultimo aggiornamento alle 10:16
|

Meridiana: firmato l'accordo sulla cassa integrazione per un anno

Il piano di rilancio di Meridiana, con la prospettiva di una possibile partnership per risollevarne le sorti, può partire. È stato infatti firmato a Roma l’accordo sindacale che consente di prorogare di un altro anno l’utilizzo della Cassa Integrazione Straordinaria (Cigs) per piloti, assistenti di volo e amministrativi.

L’intesa è stata siglata al Ministero del Lavoro dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl, Amp, Anpav, Anpac; non ha invece firmato l'Usb. Si compie così il primo passo nel percorso di ristrutturazione aziendale delineato dall’Accordo Quadro, sottoscritto lo scorso 30 aprile al Ministero dello Sviluppo Economico.

L’applicazione della cassa integrazione straordinaria è prevista per un numero massimo di 1357 lavoratori. Di questi, 655 saranno in cassa a zero ore: 443 a Malpensa, 167 a Verona, gli altri 45 tra Firenze, Bologna e Catania. Questi 655 lavoratori non saranno mai chiamati a lavorare perché sono in servizio nelle basi chiuse.

Gli altri 702 dipendenti andranno in cassa a rotazione: di questi 305 sono di base a Olbia e 138 a Cagliari.
Ora si può cominciare con la seconda fase: quella che, sotto la guida del Governo, prevede l'arrivo di un nuovo socio per Meridiana. I contatti in corso sono con due compagnie: Qatar Airways (interessata a entrare nel capitale di Alisarda, la società dell'Aga Khan che controlla anche l'aeroporto di Olbia) ed easyJet (che vorrebbe gli slot in Italia di Meridiana).

Leggi anche: Meridiana
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi