Ultimo aggiornamento alle 14:28
|

Crociere, anno di ripresa
Le adv: "Attenti ai prezzi"

di Cristina Peroglio

Riparte il prodotto crociere, ma dalle agenzie arriva l'allarme per l'aumento dei prezzi.

Il dato emerge dal sondaggio che TTG Italia ha lanciato per verificare lo stato di salute del prodotto in questo inizio di 2013. Il 41 per cento degli intervistati nel sondaggio evidenzia un andamento stabile per le vendite delle crociere, e, sommando questo dato a chi ha invece evidenziato una crescita, emerge una netta maggioranza di agenzie, che supera il 60 per cento, nelle quali sul prodotto è tornato a soffiare il vento della ripresa.

Anche l'incidenza sul giro d'affari si conferma alta. Per il 50,5 per cento dei dettaglianti, infatti, le crociere arrivano a pesare quasi fino ad un terzo del fatturato, con un leggero calo sui valori dell’anno scorso. In compenso, sono in aumento i valori più alti di incidenza sul giro d’affari. Secondo il 15,5 per cento dei dettaglianti, le crociere rappresentano fra il 30 e il 50 per cento del fatturato del loro punto vendita; per il 5,2 per cento dei partecipanti al sondaggio, invece, il segmento rappresenta oltre la metà del giro d’affari.

A frenare il trend positivo, l'aumento dei prezzi. Annunciato dalle società di crociera, le agenzie lo riscontrano nell'ordine di una crescita dei costi compresa fra il 5 e il 10 per cento. Ma lo riscontrano soprattutto i clienti, che per il 57,7 per cento dei dettaglianti prenotano meno, aspettando un'eventuale offerta sottodata.

La richiesta che arriva dalla distribuzione è solo una: che a questo aumento di costi corrisponda una corrispondente crescita della qualità del prodotto.

Sul giornale in distribuzione e online da lunedì i dati completi del sondaggio, le tabelle e gli interventi delle agenzie che hanno partecipato all'indagine di TTG Italia.

Leggi anche: Crociere, sondaggio ttg
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi