Ultimo aggiornamento alle 09:26
|

Crociere nel Nord Europa in crescita nel 2012

Incremento del 37 per cento per le crociere nelle regioni artiche e del 29 per cento per quelle nei fiordi norvegesi.

Il freddo conquista i clienti delle navi da crociera, almeno secondo i dati Clia e Ecc, che hanno elaborato una serie di previsioni per fine 2012, con un record di richieste per i viaggi in nave nei ghiacci.

"Nell’Europa settentrionale il comparto delle crociere sta crescendo rapidamente, beneficiando sia di un’offerta maggiore rispetto al passato, sia della volontà, da parte delle compagnie, di prolungare la propria attività anche nei mesi più freddi dell’anno – ha commentato Bo Larsen, direttore di Cruise Baltic, associazione partner di European cruise council che comprende 25 destinazioni del Mar Baltico -. L’Europa settentrionale è ormai diventata una regione 'must-visit' per i passeggeri di tutto il mondo".

Accanto alle regioni artiche e ai fiordi, infatti, si registrano anche stime di crescita per le Isole Britanniche, in incremento del 16 per cento e per quelle Baltiche, con un +6 per cento.

La stima totale per il 2012 è l’arrivo nei territori del Nord Europa di 1,49 milioni di crocieristi, per un +16 per cento rispetto allo scorso anno. In totale, in Nord Europa 44 compagnie servono 253 porti, dei quali 52 nel Baltico, 78 in Norvegia e Artico e 123 nell’Europa Nord-Occidentale.

Leggi anche: Nord Europa, clia, ecc
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi