Ultimo aggiornamento alle 11:15
|

Acquisizioni e aggregazioni nel futuro di Tivigest

di Remo Vangelista

L’espansione di Tivigest potrebbe passare anche attraverso aggregazioni o acquisizioni. La notizia viene confermata dal presidente Graziano Debellini: “Stiamo facendo un battaglia per rifocalizzare il prodotto e ora valutiamo acquisizioni e aggregazioni. Siamo in trattative per strutture a marchio Th nel catalogo mare Italia e analizziamo alcuni dossier per alberghi in Brasile Nord Africa e Sudafrica”.
 
Sul fronte acquisizioni, però, l'a.d. Giorgio Palmucci si affretta subito a dire che non si tratta di tour operator ma di aziende che operano nel ricettivo. “Non abbiamo presentato alcuna offerta per Valtur - rimarca Palmucci -. Ma su altri dossier siamo molto attenti”. E in alcuni casi anche in fase avanzata.
   
Nonostante la crisi più volte citata da Debellini, Tivigest o Th conta quest’anno di dare una forte accelerata al business passando dai 39 milioni di euro del 2011 a 44 milioni, per toccare i 60 milioni nel 2014 con tutta una serie di strutture nuove già funzionanti. “Se troveremo occasioni durante il cammino non ci limiteremo perché sono certo che il turismo è un settore industriale ancora inespresso”, interviene il presidente.

L’espansione fuori dai confini nazionali passerà comunque attraverso i contratti di gestione, mentre le acqusizioni potrebbero riguardare altre società oggi sul mercato.  “Lavoriamo a stretto contatto con alcuni fondi d’investimento - dice Palmucci - Ci saranno presto novità”. Poi Debellini chiude con un’ammissione: “Noi stiamo rischiando perchè siamo certi che il turismo può e deve cambiare”. L’entusiasmo non manca. I prossimi mesi ci diranno se il piano del presidente marcia spedito.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi