Ultimo aggiornamento alle 15:19
|

Ota Viaggi, Diana:
“Il Mare Italia tiene”
Quest’anno portfolio
ampliato a 95 strutture

di Isabella Cattoni

Cominciamo dai dati. Che, malgrado la difficile congiuntura economica e i conflitti in atto, sono positivi: il direttore commerciale di Ota Viaggi, Massimo Diana (nella foto) conferma un 2023 chiuso sopra le attese.

“Con quasi 135mila passeggeri trasportati confermiamo sostanzialmente i numeri del 2022. Anche sul fronte del fatturato, abbiamo superato gli 81 milioni di euro, registrando una sostanziale tenuta (-1,75%) rispetto al 2022. Numeri assolutamente soddisfacenti, considerando alcuni fattori determinanti come il minor numero di camere a disposizione, la ripertura di tutto il mondo che ha sottratto clienti all’Italia e l’incremento dei prezzi. Malgrado tutto, il Mare Italia ha tenuto e Sardegna, Sicilia e Puglia si sono riconfermate le nostre teste di ponte”.

In dettaglio, la Sardegna ha registrato 17mila prenotazioni, 69mila passeggeri e un fatturato di 50 milioni. La Sicilia rispettivamente 6mila prenotazioni, 25mila passeggeri e 11,5 milioni, mentre la Puglia 4mila 200 prenotazioni, 16mila 500 passeggeri e 9 milioni di euro di fatturato.  

Diana sottolinea poi come le prospettive per il 2024 inducano comunque all’ottimismo: “Le prenotazioni si stanno muovendo bene e quest’anno abbiamo predisposto una strategia che ci consentirà di affrontare al meglio anche eventuali successivi cali della domanda, come avvenuto lo scorso anno. A questo proposito, dopo la campagna di advance booking ’Io prenoto’, abbiamo in programma altre iniziative di incentivazione, seppure di minore entità, che ci accompagneranno dal 1 aprile al 1 giugno”.

Nel 2024 Ota Viaggi intende raccogliere “quanto abbiamo seminato negli scorsi anni. L’azienda è sana e siamo pronti a investire sul prossimo triennio per tornare ai livelli del 2019. Già quest’anno proporremo una rosa di 95 strutture contro le 74 del 2023 e presto ci potrebbero essere ulteriori new entry”.
Fra i punti forti il nuovo pacchetto nave, che consente di ottenere una tariffa unica per qualsiasi compagnia o nave si scelga.

In questo lavoro di ampliamento dell’offerta il ruolo delle agenzie resta centrale: “Più prodotto a scaffale consente di lavorare con maggiore serenità, specie se all’ampiezza dell’offerta si associano la garanzia della migliore tariffa in advance booking, il prezzo fisso e il supporto costante alle adv”.

Proprio le agenzie torneranno ad animare la prossima edizione di Obiettivo X, durante la quale Ota viaggi festeggerà i 35 anni di attività. Appuntamento a maggio in una location che verrà svelata nelle prossime settimane.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi