Ultimo aggiornamento alle 08:04
|

Veratour: “Canarie
e Capo Verde
per bilanciare
il calo dell’Egitto”

Egitto e Mar Rosso restano due prodotti di punta nella programmazione di Veratour, che inevitabilmente stanno risentendo del conflitto in Israele. Ma il direttore commerciale Massimo Broccoli (nella foto) sottolinea come si assista a un travaso delle prenotazioni verso altre mete.

“Per quanto riguarda il medio raggio – spiega - sia le Canarie ma soprattutto Capo Verde stanno registrando crescite di prenotazioni molto importanti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sul fronte del lungo raggio, oltre all’Africa e all’Oceano Indiano che erano già tornati a volumi molto significativi, stiamo osservando anche una forte domanda sull’area caraibica. E una richiesta così importante sul long haul ci porta a pensare che anche la situazione relativa ai tempi di rilascio dei passaporti sia in miglioramento”.

Ma il dato più interessante riguarda le previsioni a medio termine: “Le prenotazioni per il 2024 stanno registrando una buona crescita, soprattutto sulle aree a lungo raggio,ma anche su quelle a medio raggio (Canarie e Capo Verde). L’anticipo prenotazioni al momento è quindi decisamente importante e denota una propensione a viaggiare molto elevata, così come è stato per tutto il 2023. Inevitabilmente, per quanto riguarda Veratour bisognerà attendere lo sviluppo del conflitto in Israele per comprendere quale impatto potrebbe avere a medio-lungo termine sulle prenotazioni verso destinazioni per noi molto importanti come l’Egitto e il Mar Rosso”. I.C.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi