Ultimo aggiornamento alle 09:01
|

Best e Active Italy: nuova sinergia per il cicloturismo in Sardegna

Sono 25 le aziende turistiche riunite nella prima rete di bike hotel in Sardegna. La rete si chiama Best e offre tutti i servizi necessari per chi sceglie di visitare e vivere la Sardegna in modo sostenibile: a basse emissioni, immerso nella natura e in piccoli hotel che offrono prodotti locali.

Si tratta di un progetto di ecoturismo basato sull'aggregazione degli attori locali che si sta presentando ai tour operator nazionali che operano nei mercati internazionali.  Per questo Best ha incontrato nei giorni scorsi la  rete di imprese Active Italy, che riunisce i principali tour operator nazionali che operano nel mercato del turismo attivo. L'obiettivo dell'incontro era promuovere il territorio e favorire la conclusione di accordi commerciali con i tour operator ospiti, integrando il prodotto Sardegna nella loro offerta, che viene distribuita sui principali mercati internazionali.

Gli operatori ospiti hanno potuto visitare e conoscere la Sardegna nord occidentale in bicicletta, scoprendo il fascino della destinazione fuori dal solito cliché spiaggia e relax, a dimostrazione del fatto che anche nelle stagioni di spalla si possa offrire servizi di alto livello ed emozioni indimenticabili.

Il presidente di Active Italy Monica Price ha dichiarato: "Ottimo incontro tra due realtà virtuose, che hanno dimostrato di comprendere quanto sia importante collaborare per migliorare la propria competitività sul mercato turistico globale. Come operatori del turismo attivo, abbiamo trovato una rete di imprese locali ben organizzata e preparata ad accogliere i cicloturisti, con una vasta gamma di servizi e offerte, in grado di soddisfare le esigenze della crescente ed eterogenea domanda di turismo in bicicletta".

Il presidente della rete Best Guglielmo Macchiavello, ha aggiunto: "Siamo molto soddisfatti di questo incontro e ringraziamo Active Italy, e suoi tour operator partner, per aver accolto il nostro invito. In particolare siamo felici di aver dimostrato quanto la Sardegna possa essere attrattiva anche durante la bassa stagione. Crediamo che ci siano grandi opportunità di crescita e sviluppo per entrambe le reti. Noi avvalendoci della loro esperienza e forza commerciale. Loro arricchendo l’offerta di esperienze turistiche più immersive e coinvolgenti. Il cicloturismo e il turismo outdoor sono due settori in forte crescita, e siamo convinti che questa collaborazione sia un passo importante per il futuro del nostro settore".

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi