Ultimo aggiornamento alle 14:23
|

Coronavirus,
Royal Caribbean
e Msc sospendono
le crociere in Cina

Royal Caribbean e Msc Crociere hanno entrambe cancellato le imminenti partenze delle crociere in Cina a causa del dilagare del coronavirus. Come riportato da Ttgmedia, Spectrum of the Seas di Royal Caribbean avrebbe dovuto compiere un viaggio di quattro giorni in partenza da Shanghai (nella foto) oggi e diretto a Okinawa. Tuttavia, Royal ha confermato nel fine settimana che la crociera sarebbe stata annullata a causa dell’epidemia da coronavirus in atto.

"Alla luce degli ultimi sviluppi relativi all'epidemia di coronavirus in Cina, abbiamo sospeso la navigazione del 27 gennaio di Spectrum of the Seas, attualmente la nostra unica nave a trovarsi in Cina - ha dichiarato la compagnia in una nota -. Stiamo lavorando con i nostri ospiti per fornire rimborsi completi a seguito della cancellazione”.   Royal Caribbean ha aggiunto che la sicurezza degli ospiti e dell’equipaggio era la  principale preoccupazione e che avrebbe collaborato con le autorità competenti per monitorare la situazione. Royal non ha ancora specificato se saranno interessate ulteriori crociere della nave in programma in Cina.   

Msc Crociere, dal canto suo ha annullato la partenza prevista per domani di Msc Splendida riferendosi alle ‘linee guida urgenti da parte del governo cinese per combattere la diffusione del coronavirus’.   
“Msc Crociere è tenuta ad annullare l'imminente crociera con Msc Splendida i  partenza il 28 gennaio - ha dichiarato la compagnia in una nota -. Gli ospiti che hanno prenotato questa crociera hanno la possibilità di ricevere un rimborso completo del biglietto e delle tasse portuali o di prenotare una crociera alternativa a un prezzo equivalente e ricevere ulteriore credito a bordo con una data di imbarco prima della fine dell'anno”.  Splendida rimarrà in porto per la durata della sua crociera programmata dal 28 gennaio al 1 febbraio. Msc ha aggiunto: "Continueremo a monitorare attentamente la situazione della salute pubblica e della sicurezza in Cina e ci consulteremo con le autorità sanitarie internazionali e locali, nonché con il Ministero dei trasporti della Repubblica popolare cinese e seguiremo rigorosamente tutti i consigli e le  raccomandazioni diramati. Gli ospiti stati informati e saranno tenuti al corrente di eventuali ulteriori cambiamenti man mano che la situazione si definisce”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi