Ultimo aggiornamento alle 10:35
|

Alpitour: Wise e Hirsch
pronti a cedere le quote

In casa Alpitour potrebbe essere arrivata l’ora delle grandi manovre. I fondi Wise Sgr e J. Hirsch, infatti, potrebbero essere pronti al disinvestimento: prima dell’estate, dunque, il tour operator potrebbe vedere un nuovo riassetto dell’azionariato, con l’uscita dei due fondi di investimento.

Secondo quanto riporta ilsole24ore.com, infatti, per Wise e Hirsch potrebbe essere arrivato il momento di chiudere l’avventura in Alpitour: i due fondi, che attualmente detengono il 35% dell'azienda, avevano rilevato le quote direttamente da Exor, la finanziaria della famiglia Agnelli. E ora potrebbe essere arrivato il momento di ‘passare alla cassa’.

Il ruolo di Tamburi
Il quotidiano finanziario precisa che, per il momento, non ci sarebbero ancora offerte sul tavolo. Ma avanza anche un’ipotesi: le quote dei due fondi potrebbero approdare alla Tip di Gianni Tamburi, entrata in Alpitour un anno fa. L’operazione era stata conclusa tramite un aumento di capitale da 120 milioni di euro che aveva portato Asset Italia (la società promossa da Tamburi Investment Partners e partecipata anche da famiglie industriali come Lavazza e Ferrero) a detenere una quota pari al 32,67% del capitale. L’arrivo di Tamburi, dunque, si era concretizzato senza cessione di quote da parte degli altri soci tra cui, appunto, Wise e Hirsch.

I possibili acquirenti
Tuttavia, quello di Tamburi non è il solo nome che circola. L’elenco dei possibili acquirenti, sempre secondo il portale, comprende anche gli altri azionisti di Alpitour, oppure soggetti a loro vicini.

Il tour operator, dunque, potrebbe affrontare la stagione cruciale per ogni azienda del turismo con un nuovo assetto azionario. Ma la storia è ancora tutta da scrivere.

-->
Leggi anche: Alpitour

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi