Ultimo aggiornamento alle 14:34
|

Estate di grandi numeri: la promessa dell’Italia

Il 2018 fa ben sperare la Penisola, tanto che alcuni operatori incoming già segnalano qualche difficoltà a trovare posti da giugno a settembre nelle destinazioni più gettonate. L’andamento per la prossima stagione sembra, quindi, estremamente positivo già ad inizio anno, tanto da far dire ai t.o. che è opportuno procedere con i nervi il più possibile saldi, per non perdere la bussola.

Questo è quanto raccontano in un servizio su TTG Today di oggi, disponibile anche sulla Digital edition, dai player dell’inbound italiano. Fra i dati più significativi evidenziati dagli operatori, la mancanza, già oggi, di spazi per gruppi numerosi nelle principali destinazioni nei mesi centrali della stagione.

I mercati stranieri, infatti, stanno iniziando ad affollare di richieste sia le città d’arte che il mare tricolore, tanto da far pensare che quest’anno gli italiani del last minute troveranno non poche difficoltà a trovare ancora prodotto sui lidi nazionali.

Malgrado questo, i t.o. rifiutano di bollare l’Italia come un Paese afflitto da overtourism, se non in poche destinazioni e in rare occasioni. E raccontano le loro soluzioni per ovviare al problema, così come spiegano come fare per portare i flussi che arrivano nella Penisola da un target budget a un segmento up level.

Fra i mercati internazionali, buona la tenuta degli europei, mentre dall’overseas un deciso incremento si registra dal Sud America, per il quale stanno nascendo molte offerte dedicate.


IL SERVIZIO COMPLETO DA PAGINA 2 DI TTG TODAY IN USCITA OGGI, DISPONIBILE ANCHE ONLINE A QUESTO LINK.

-->

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi