Ultimo aggiornamento alle 11:18
|

Brasil World rafforza la programmazione: nuovi viaggi di gruppo in esclusiva

Sono diventati dodici, con una media di 35 partenze per ogni viaggio all’anno, i viaggi di gruppo in esclusiva sul mercato che Brasil World propone ai suoi clienti nel nuovo catalogo valido da novembre 2017 e già distribuito in agenzia. Una pubblicazione che, oltre al Brasile, comprende anche Colombia e Venezuela.

“Tra le novità - spiega Michele De Carlo, product manager della destinazione - ‘Panorama Brasiliano’ di 10 giorni e 7 notti che, oltre all’immancabile Rio de Janeiro, prevede l’Amazzonia ma non con soggiorno a Manaus, bensì in navigazione a bordo di una motonave. Un modo decisamente diverso per conoscere questa regione con soste per visitare le comunità indigene”. Altro itinerario nuovo, più lungo, è ‘Brasile ecologico’, che su 13 giorni ne prevede tre di navigazione in motonave.

I nuovi tour individuali
Tra i tour individuali nuovo è ‘Destinazione Nord Est’, di 9 giorni, un viaggio che offre due possibilità a seconda di cosa si vuole visitare. Si arriva dall’Italia a Recife e il terzo giorno, dopo la visita di Olinda, si può proseguire per Sao Luis, il Parco dei Lencois Maranhenses, Caburé, Parnaiba e Jericoacoara con rientro in Italia via Fortaleza, oppure per Canoa Quebrada, Ponta do Miel, Galinhos, Sao Miguel do Gostoso e Natal. 

Cambia itinerario anche il ‘Gran Tour del Sudamerica’, di 17 giorni, che invece di abbinare il Brasile all’Argentina lo unisce alla Colombia, un prodotto molto richiesto in adv. Sul Brasile il viaggio più completo proposto dal t.o. resta, però, il ‘Gran Tour del Brasile’, di 16 giorni, che oltre alla visita delle città più importanti prevede anche Iguassù e i Lencois.

Per quanto riguarda, invece, la Colombia, il nuovo itinerario si chiama ‘Colombia coloniale’ e, in 12 giorni, prevede la visita delle città coloniali più belle del Paese.

Leggi anche: Brasil World, Brasile
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi