Ultimo aggiornamento alle 10:31
|

Disguidi in crociera, quando il passeggero perde la nave

Sei suggerimenti preziosi per evitare di restare a terra durante una crociera. A dispensarli è Crocierissime, il sito italiano dedicato a questo tipo di turismo. La prima regola, come spiega il direttore commerciale Francesco Manna, è ovviamente informarsi sull’ora esatta dell’appuntamento al molo, ma occorre anche prendere in considerazione i fuori programma, come i taxi bloccati o gli autobus che non arrivano.

Per essere più sicuri sulle tempistiche, spiega Manna, si possono prenotare le escursioni tramite la nave; importantissimo, inoltre, portare sempre con sé il passaporto e la carta di credito quando si abbandona la nave, soprattutto se si è all’estero. Se, infatti, dovesse essere necessario prendere un aereo sono necessari il documento e la disponibilità di denaro.

Quinto suggerimento, portare sempre con sé l’itinerario della nave; ancora meglio avere anche il programma giornaliero delle attività, su cui ci sono le informazioni di contatto dell'agente della compagnia di crociera con cui poter comunicare direttamente in caso di necessità.

Infine, l’ultima regola d’oro: non perdere la calma. Occorre andare prima possibile al terminal delle crociere in porto e parlare con gli agenti portuali, che sono in contatto con il personale di bordo. Le compagnie sono abituate a queste situazioni e sanno come aiutare i passeggeri che hanno perso la nave.

Leggi anche: Crociere
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi