Ultimo aggiornamento alle 08:35
|

Preatoni porta
a Sharm
le famiglie di Amatrice

di Rita Pucci

Un altro colpo firmato Ernesto Preatoni per portare la ‘sua’ Sharm el Sheikh ancora sotto i riflettori. Ospitando al caldo del sole del Mar Rosso oltre 120 abitanti di Amatrice, il paese del Centro Italia distrutto dal terremoto dello scorso 24 agosto.

Partirà infatti domani, 23 dicembre, il charter Air Cairo che da Ancona porterà al Domina Coral Bay le famiglie amatriciane per la settimana di Natale, ospiti della struttura di Preatoni.


I dettagli dell’operazione
L’iniziativa è nata da un’idea di Valeria Marini, che ha proposto all’imprenditore di ospitare gli abitanti di Amatrice in occasione delle festività natalizie. "È stata Valeria Marini a contattare direttamente Preatoni suggerendogli l'idea – fanno sapere da Domina – e lui l’ha accolta con immenso piacere”.

I contatti sono poi passati attraverso il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che ha contattato le famiglie. Da lì, un coinvolgimento dei partner con cui Domina collabora abitualmente, “per organizzare ogni minimo dettaglio per le famiglie e i loro bambini, compreso l’arrivo di Babbo Natale dal mare il giorno del 25 dicembre e regali personalizzati per tutti i partecipanti”.

Così, dopo la sorpresa dei pacchetti gratis per rilanciare la destinazione egiziana degli scorsi mesi, Ernesto Preatoni ha deciso di cogliere l’occasione, per riportare ancora una volta la ‘sua’ Sharm agli onori delle cronache.

Il volo Air Cairo sarà operato da un aeromobile A320 e lo scalo di Ancona Falconara dedicherà ai partecipanti “tutto il proprio supporto per rendere piacevole la permanenza dei passeggeri nella nostra struttura” fanno sapere dall’aeroporto marchigiano. Dopo il check-in verrà infatti servito un brunch ai passeggeri e le operazioni di accettazione saranno svolte in un’area dedicata, con personale riservato e un’area giochi per i bambini.

Sharm e il rilancio del Mar Rosso
Nei mesi scorsi Preatoni aveva dato il via a una serie di rotazioni charter finalizzate a sostenere il rilancio della destinazione egiziana. L’operazione aveva riscosso un immediato successo, portando al sold out in tempi molto rapidi i due voli Meridiana inizialmente programmati.

Tant’è che era stato necessario potenziare la programmazione, aggiungendo operativi anche da altre città italiane oltre a quelle stabilite in partenza. Dopo i primi i due voli del 9 e 16 ottobre da Milano, infatti, anche le città di Napoli, Bari, Pisa, Catania, Torino, Palermo e, appunto, Ancona sono state coinvolte.

Il tutto si inserisce in quel quadro di operazioni che, nelle settimane scorse, ha visto anche l’Ente del Turismo egiziano e l’Ambasciata del Paese in Italia scendere in campo per rilanciare il Mar Rosso sul nostro mercato. Un ventaglio di iniziative che si è articolato in una campagna promozionale offline sui due bacini di Roma e Milano, oltre a un investimento sul fronte online che ha riguardato l’intero territorio.

Ma accanto a questo l’Egitto ha investito molto anche sul fronte sicurezza: "Oltre ad investire sulla comunicazione – aveva infatti evidenziato l'ambasciatore egiziano in Italia Amr Mostafa Kamal Helmy in occasione dell’evento di lancio della campagna -, il Paese sta attuando una serie di importanti cambiamenti per garantire la sicurezza dei visitatori, sia nelle destinazioni turistiche che negli aeroporti”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi