Ultimo aggiornamento alle 13:04
|

Storia dell’estate che trasformò le crociere

di Alessia Noto

È l’estate che non ti aspetti quella appena passata per le crociere. Nonostante la mancanza dei cavalli di battaglia del passato, il segmento mette a segno una stagione “sold out” su Mediterraneo e Nord Europa e sorprendente su più fronti, secondo quanto raccontano a TTG Italia gli stessi player.

L’estate dei miti sfatati
Perché quella appena trascorsa è una stagione che ha sfatato dei miti. In primis il binomio italiani-last minute. “Abbiamo riscontrato un forte aumento degli italiani, che in molti casi hanno prenotato con largo anticipo a inizio stagione – afferma il direttore generale Rcl Cruise Line, Gianni Rotondo –. Forse anche per la maggior disponibilità di cabine a giugno, dovuta dalla minore richiesta statunitense; e per la percezione di maggior sicurezza delle navi”.

Un’estate a prezzo pieno
Il secondo mito è quello dello scontrino medio. Lo dice l’ultimo rapporto Clia e lo conferma ad esempio il country manager Italia di Msc Crociere, Leonardo Massa: “Un’estate positiva, non solo dal punto di vista dei volumi ma anche del prezzo pieno”. Perché quest’anno, confermano anche le altre compagnie, la clientela non si è concentrata solo sui pacchetti standard, ma anche “sulle proposte up level, chiedendo di più e mostrando maggior disponibilità di budget”.

Non solo famiglie: l’avanzata dei giovani
Crociere solo per famiglie? Ecco un altro mito sfatato. “Il target famiglia è molto importante, ma registriamo sempre più giovani, sia coppie sia gruppi di amici” rivela il direttore commerciale e marketing di Costa Crociere, Carlo Schiavon.  Giovani attratti dalle situation, dai laboratori,  “dagli eventi o dai personaggi” spiega Massa, ma anche dalla ricerca di “relax” aggiunge Rotondo.

La certezza
Una stagione controcorrente, che vede però una certezza, spiega Rotondo: “la centralità delle agenzie”. Una distribuzione che continua a rappresentare il canale preferenziale del prodotto crociere e che da sola rappresenta “l’80-85 per cento delle vendite”.

Leggi anche: Crociere
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi