Ultimo aggiornamento alle 09:44

L'isola fiscale

Giulio Benedetti, Dottore Commercialista
|

Il Glossario (fiscale) del turismo - seconda parte  L - Z

In agenzia viaggi si utilizza un vocabolario particolare, specifico per l’attività svolta. Ancor più specifico (ed a volte ostico) risulta essere tale vocabolario quando applicato alle pratiche amministrative e fiscali di agenzia: cerchiamo di chiarire alcuni dei termini più usati.

Locazione breve: contratto di locazione, di durata non superiore a 30 giorni, di immobili a uso abitativo (comprese le sublocazioni) stipulato da persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa.

Il decreto legge n. 50 del 2017 stabilisce che sono obbligati a tramettere i dati relativi ai contratti di locazione breve stipulati a partire dal 1° giugno 2017:

- coloro che esercitano attività di intermediazione immobiliare

- coloro che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da affittare.

I soggetti interessati, che pagano o riscuotono i canoni/corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve, devono effettuare una ritenuta del 21 per cento sull’ammontare complessivo dei canoni/corrispettivi ed effettuare i versamenti delle ritenute con il modello F24.

Overcommission: commissione aggiuntiva alla commissione base, che viene erogata al raggiungimento di determinati budget di vendita predefiniti, al fine di incentivare l’agenzia viaggi e fidelizzarla.

Pacchetto turistico: vi sono due definizioni attualmente vigenti:

- quella “amministrativa” contenuta nell’art. 34 del D.Lgs. 79/2011 (Codice del turismo): “viaggi, vacanze, circuiti tutto compreso, crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, venduta od offerta in vendita ad un prezzo forfetario, di almeno due elementi tra trasporto, alloggio e servizi turistici non accessori al trasporto e all’alloggio che costituiscano, per la soddisfazione delle esigenze ricreative del turista, parte significativa del pacchetto turistico;

- quella “fiscale”, contenuta nell’art. 1 del DM 340/99: sostanzialmente uguale alla definizione precedente, ma con l’aggiunta del requisito della durata superiore alle 24 ore o estensione per un periodo comprendente almeno una notte.

Dal 1° luglio 2018 verrà introdotta la nuova definizione di pacchetto turistico a seguito del recepimento della direttiva UE 2015/2302.

Regime forfetario: prevede rilevanti semplificazioni ai fini Iva e ai fini contabili, e consente, altresì, la determinazione forfetaria del reddito da assoggettare a un’unica imposta in sostituzione di quelle ordinariamente previste, nonché di accedere ad un regime contributivo opzionale. Tale regime non è applicabile al regime speciale Iva per le agenzie viaggi.

Regime Iva speciale (detto anche 'Regime del Margine' o 'Regime IVA 74ter' o 'Regime base da base'): regime applicato alla organizzazione e vendita di pacchetti turistici o servizi singoli preacquisiti. Consiste nell’applicazione di regole specifiche in merito alle modalità di fatturazione, registrazione contabile delle operazioni, liquidazione e versamenti dell’Iva.

Regime Iva ordinario (detto anche “Regime imposta da imposta”): regime applicato alla vendita di servizi singoli non preacquisiti e alle prestazioni di intermediazione. Consiste nell’applicazione delle regole Iva ordinarie in merito alle modalità di fatturazione, registrazione, liquidazione e versamento dell’Iva.

Residence: complessi unitari costituiti da uno o più immobili comprendenti appartamenti arredati e dotati di servizi igienici e di cucina autonomi, gestiti in forma imprenditoriale, dati in locazione ai turisti con contratti aventi validità non inferiore a 3 giorni.

Reverse charge: particolare metodo di applicazione dell’Iva che consente di effettuare l’inversione contabile della suddetta imposta sul destinatario della cessione del bene o della prestazione di servizio, anziché sul cedente. I casi più frequenti di applicazione per le agenzie viaggi sono relativi alla contabilizzazione dell’acquisto da fornitori intracomunitari.

Servizi singoli preacquisiti: servizi turistici non riconducibili tra i pacchetti turistici, resi da altri soggetti e acquisiti nella disponibilità dell’agenzia di viaggi anteriormente ad una specifica richiesta del viaggiatore, o a seguito della presenza di contratti di allotment, di vuoto per pieno o di opzione con i fornitori dei servizi.

Split payment: lo split payment (o scissione dei pagamenti) è un particolare regime Iva mediante il quale l’imposta sugli acquisti di beni e servizi effettuati dalle pubbliche amministrazioni, da altri soggetti che sono da esse controllate nonché da parte di società quotate, deve essere da loro versata, anziché dal fornitore o prestatore. In pratica, con lo split payment si scinde il pagamento del corrispettivo dal pagamento della relativa imposta. Per le agenzie viaggi il caso più frequente è quello relativo alla contabilizzazione delle fatture di provvigioni attive riconosciute da Trenitalia.

Vendita (o Pratica) Commissionabile: trattasi di pratiche nelle quali l’agenzia viaggi agisce da pura intermediaria e percepisce una provvigione o una fee per la propria attività di intermediazione. La gestione di una fee o provvigione per vendite commissionabili è sempre in Iva ordinaria.

Vendita (o Pratica) al Netto: trattasi di pratiche nelle quali l’agenzia viaggi agisce in nome e per conto proprio, acquistando un pacchetto turistico o servizio singolo e rivendendolo a proprio nome e per proprio conto applicando un prezzo finale comprensivo del proprio mark-up (o magine di guadagno). La gestione di una pratica al netto può avvenire in regime Iva 74ter o in regime Iva ordinario a seconda del tipo di prodotto/servizio venduto.

Vies: per poter effettuare operazioni intracomunitarie, i soggetti Iva devono essere inclusi nell’archivio Vies (Vat information exchange system): solo chi è iscritto al Vies può ricevere fatture di acquisto da fornitori intracomunitari senza addebito di Iva.

Giulio Benedetti – Studio Benedetti Dottori Commercialisti – www.studiobenedetti.eu – www.iva74ter.it


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori

Torna su
Chiudi