Ultimo aggiornamento alle 16:00
|

Olimpiadi 2020: vince Tokyo e Roma si candida per i Giochi del 2024

Sarà Tokyo a ospitare le Olimpiadi del 2020. Lo ha decretato il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) che, a Buenos Aires, ha sancito la vittoria della capitale giapponese sulle sue agguerrite avversarie: Madrid e Istanbul. Tokyo ha infatti battuto al fotofinish Istanbul, raccogliendo il parere favorevole di 60 votanti contro i 36 che hanno preferito la metropoli turca, alla sua quinta candidatura.

Un ko che, come spiega Event Report, è difficile da accettare per il premier Tayyip Erdogan, giunto direttamente a Buenos Aires dal G20 di San Pietroburgo per appoggiare la candidatura di Istanbul. Un ko ancora più devastante per Madrid, eliminata al primo turno.

Per la capitale spagnola si tratta, infatti, della terza eliminazione dopo quella del 2012 contro Londra e del 2016 contro Rio de Janeiro. Le speranze degli spagnoli si erano accese dopo l'esito del primo turno, nel quale Madrid aveva raccolto gli stessi 26 punti di Istanbul.

Il ballottaggio, però, è stato a favore della città turca, a sua volta sconfitta da Tokyo nell'ultimo scrutinio.

A convincere i votanti il progetto presentato dalla delegazione giapponese, guidata dal premier Shinzo Abe: un progetto che lo stesso Abe definisce compatto, innovativo e all'insegna dell'efficienza e della concretezza.

Il budget è di poco meno di 8 miliardi di euro, contro i 15 ipotizzati per Istanbul, e il piano di Tokyo ha il grande vantaggio di poggiare su una rete di infrastrutture, alberghi e trasporti già in grado di sostenere l'evento.

A favore della capitale nipponica hanno giocato anche il fattore sicurezza e la grande compattezza dell'area degli impianti: oltre il 90 per cento di questi, infatti, sarà situato in una superficie di solo 8 chilometri di raggio. 

Insomma, secondo il presidente del Coni Giovanni Malagò, ha vinto "il progetto migliore, il dossier migliore, la candidatura più credibile dal punto di vista della sostenibilità, affidabilità economica e compattezza tecnica". Il presidente ha poi accennato al fatto che, dopo America e Asia, anche l'Europa possa tornare protagonista nel 2024.

Un assist raccolto a piene mani dal premier Enrico Letta, che dichiara senza mezzi termini: "Roma può candidarsi seriamente a ospitare le Olimpiadi del 2024: sarà uno dei temi su cui ho intenzione di lavorare".

Chiamato in causa, il sindaco della capitale Ignazio Marino ha espresso parere favorevole: "Ci sono le condizioni per candidare Roma a ospitare i Giochi, poiché la città possiede i requisiti necessari. Chiederò presto un incontro al premier Letta e a Giovanni Malagò".

Ma Roma, dopo aver perso l'edizione del 2004, andata ad Atene, e aver ritirato la candidatura per il 2020 a causa del parere sfavorevole del governo Monti per motivi economico-finanziari, non è l'unica città italiana intenzionata a candidarsi. L'Olimpiade viene infatti assegnata a una città, non a una nazione, e anche Milano potrebbe spingere la propria candidatura  Terza città a proporsi in alternativa a Roma potrebbe essere, infine, Venezia.

Leggi anche: roma, Tokyo, Olimpiadi
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi