Ultimo aggiornamento alle 16:58
|

Malta guadagna terreno, primavera a doppia cifra per gli arrivi italiani

Vicinanza all'Italia, vantaggioso rapporto tra qualità e prezzo e, soprattutto, collegamenti diretti da dieci aeroporti italiani.

Questi i fattori che, secondo il direttore marketing e promotions Mta per il Sud Europa, Simon Kamsky, stanno contribuendo ad alimentare il trend positivo dell'inbound italiano a Malta.

Il primo quadrimestre dell'anno si è, infatti, concluso con un incremento di arrivi pari al 12,5 per cento rispetto all'analogo periodo del 2012, mentre il load factor medio degli aerei provenienti dall'Italia, a giugno, è passato dal 72 per cento del 2012 all'80 per cento di quest'anno.

Tra tutti i motivi del buon andamento dell'arcipelago Kamsky ne individua, però, un altro fondamentale: la sicurezza di una destinazione "ideale per i gruppi, ma che può essere facilmente scelta anche da individuali e famiglie. Malta - aggiunge - consente di associare un soggiorno mare a una vacanza culturale, anche fuori dai limiti canonici della stagione estiva, considerato che l’estate maltese dura mediamente fino a ottobre".

Aumentano, inoltre, le richieste specifiche per le immersioni, i corsi di lingua inglese e le vacanze in barca a vela, tutte nicchie che si tanno guadagnando l'attenzione dei tour operator italiani.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi