Ultimo aggiornamento alle 11:50
|

TTG Incontri
L'impronta
internazionale

Dall'Europa all'Australia; dalle Americhe all'Africa; senza dimenticare l'Asia.

TTG Incontri si presenterà al mercato, nell'edizione 2013, con una connotazione sempre più internazionale, a coronamento di un percorso intrapreso da alcuni anni e che ha ormai di fatto trasformato l'appuntamento b2b in evento di respiro mondiale. "Si tratta del risultato di un lavoro costante svolto su più fronti - spiega il responsabile della divisione eventi di TTG Italia Antonio Dell'Aquilano -: da una parte la comunicazione durante tutto l'anno, dall'altra un'opera di pubbliche relazioni effettuata anche sui visitatori in fiera".

Tra le presenze spicca in particola quest'anno una rappresentanza dell'Europa mai così ricca, con alcune novità importanti. La Germania, per esempio, per la prima volta sarà in fiera con un ampio stand che riunirà tutta l'offerta del Paese. Segnale importante anche il raddoppio dello spazio espositivo della Spagna, che ha scelto TTG Incontri come unico momento fieristico in Italia per quest'anno. Non mancherà inoltre la Grecia, nonostante le difficoltà del Paese, e ci sarà la novità della Polonia.

Spostandoci oltre il Vecchio Continente, il padiglione delle Americhe vedrà al centro la rappresentanza della Cata, che conferma così la propria scelta su TTG Incontri aumentando ulteriormente lo spazio espositivo.

Tra le altre novità il ritorno in grande stile di Abu Dhabi, sempre più interessata al mercato italiano, e l'incremento della presenza dell'Australia, che dedicherà una parte dello stand per la formazione degli agenti.

"Il nostro percorso - spiega ancora Dell'Aquilano - non si ferma però ai soli espositori: stiamo lavorando infatti per portare in fiera gruppi di visitatori professionali da Brasile, Stati Uniti, Canada e India che siano interessati a comprare sia il prodotto Italia sia quello degli altri Paesi, creando in questo modo un business globale come avviene nelle altre fiere internazionali di riferimento".

Anche il layout espositivo si conformerà a questa impostazione, con una suddivisione per aeree geografiche dei padiglioni, a cui si aggiungeranno due padiglioni per il villaggio globale, vale a dire l'offerta turistica non legata ai Paesi, e all'area dell'Italia.

Leggi anche: TTG Travel Experience
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi