Ultimo aggiornamento alle 17:25
|

Bilancio Usa 2012: inbound a +7 per cento, Italia nella 'top 15'

Italia all'11esimo posto della classifica inbound degli Usa.

È quanto emerge dalle statistiche pubblicate dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, in relazione ai movimenti turistici internazionali registrati nel 2012, precisamente di 67 milioni di visitatori in aumento del 7 per cento rispetto al 2011.

La top 15 vede in testa il Canada, con un incremento del 6 per cento, seguito dal Messico a +8 per cento, mentre al terzo posto si piazza la Gran Bretagna, primo mercato europeo per il turismo incoming statunitense, ma con una flessione di 2 punti percentuali sull'anno precedente.
Il nostro Paese è alle spalle dell'Australia, che risulta decima nel ranking con una crescita dell'8 per cento. Ma non si tratta di un buon risultato, nonostante la posizione sia dignitosa: l'Italia, infatti, è in sofferenza, e chiude il 2012 con una contrazione di 7 punti percentuali a confronto con il 2011. Peggio, però, ha fatto la Spagna, ultima, a -13 per cento, nel ranking  dei primi 15 mercati inbound degli States.

Nel 2012 gli americani che sono andati all'estero sono stati 30 milioni, pari al 7 per cento in più rispetto al 2011, stabilendo un nuovo dato record in termini di viaggi overseas dagli Stati Uniti.

Leggi anche: Usa
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi