Ultimo aggiornamento alle 10:04
|

La Spagna riprende a correre: aprile segna l'inversione di tendenza

La Spagna torna a pensare in positivo. Dopo il dato negativo del primo trimestre, infatti, aprile ha portato una ventata di ottimismo segnando un cambio di tendenza con un incremento di arrivi italiani del 2,1 per cento rispetto allo stesso mese del 2012.

"La diminuzione degli scorsi mesi - commenta Ignacio Angulo Ranz, Console Aggiunto della Spagna a Milano e direttore dell'Ufficio spagnolo del turismo di Milano (nella foto) - è una conseguenza logica della riduzione generale dei viaggi turistici in Italia. Tuttavia ci incoraggia il dato di fatto che il nostro Paese continui a essere la principale destinazione internazionale delle vacanze degli italiani. Nel 2012, infatti, il 14,6 per cento di quanti hanno viaggiato all'estero per le vacanze è stato in Spagna e diversi osservatori, come l'Eurobarometro, segnalano la stessa tendenza anche per quest'anno".

Tutta la comunicazione dell'ente in Italia nei prossimi mesi si focalizzerà sul claim 'I need Spain': "I concetti chiave che vogliamo tramettere - spiega il direttore - sono l'eccellente relazione tra qualità e prezzo, la diversità delle destinazioni spagnole e l'enorme varietà dell'offerta, che comprende non solo i grandi prodotti consolidati come il turismo balneare e il turismo culturale e gastronomico, ma anche altre categorie che possono rispondere alle aspettative dei turisti italiani: il turismo urbano, quello sportivo, le attività all'aria aperta, il turismo di shopping, l’ecoturismo, il wellness, il turismo gay e quello d'affari".

Leggi anche: Ignacio Angulo Ranz, Spagna
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi