Ultimo aggiornamento alle 16:45
|

Shopping e sport, i nuovi volti di Mauritius

di Oriana Davini

Diversificazione: è questa la parola d'ordine sulla quale punta l'ente del turismo di Mauritius per riconquistare terreno sul mercato italiano.

Dopo il calo di arrivi dalla Pensiola (conseguenza diretta della soppressione del volo diretto di Air Mauritius prima ancora che della crisi economica), la destinazione punta a incrementare le presenze italiane facendo leva su una proposta multitarget e variegata. "Mauritius viene spesso percepita solo come vacanza mare - spiega Zeenat Gangee, tourism promotion officer dell'ente del turismo mauriziano - ma è molto di più: è una destinazione sicura, adatta alle famiglie con bambini. Inoltre offre molte opportunità agli appassionati di sport, wellness, golf, ecoturismo, diving".

Quarto mercato europeo in ordine di arrivi dopo Francia, Gran Bretagna e Germania, l'Italia detiene l'8 per cento di market share e ha chiuso il 2012 con circa 52mila arrivi. L'obiettivo dell'ente, oltre ad aumentare i turisti dalla Penisola anche grazie ai nuovi collegamenti aerei, è quello di rafforzarsi nel segmento golf e incrementare l'incentive. "Sta crescendo anche l'interesse per lo shopping - prosegue Gangee -: a dicembre sono stati inaugurati tre centri commerciali e altri sono in previsione per il 2013".

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi