Ultimo aggiornamento alle 10:31
|

Ras Al Khaimah punta sul mercato italiano: trade al centro della promozione

Ras Al Khaimah Tourism Development Authority punta al mercato italiano. L’ente del turismo intensificherà infatti le attività di promozione della destinazione emiratina nel nostro Paese.

Raktda, la cui vision è quella di raggiungere un totale di 3 milioni di visitatori entro il 2030,  implementerà una serie di azioni con i principali player del travel trade italiano, oltre a progetti di comunicazione per promuovere in Italia una destinazione che è relativamente nuova per il mercato, ma ha grande potenziale di crescita.

Iyad Rasbey, executive director of destination tourism development & Mice di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority, ha spiegato “Ras Al Khaimah è una delle destinazioni in più rapida crescita della Regione e il turismo ne rappresenta l’elemento chiave. All’interno del nostro piano di sviluppo turistico abbiamo scelto di includere l’Italia, un mercato potenziale che siamo certi risponderà positivamente alle nostre azioni.  as Al Khaimah è l’Emirato della natura e delle esperienze outdoor e saprà sorprendere il viaggiatore italiano grazie alla presenza dei principali brand globali dell’ospitalità, alle attività disponibili nella destinazione e alla naturale ospitalità del Paese. È una destinazione in grado di soddisfare le esigenze di ogni visitatore: dalle famiglie alle coppie, dagli independent traveller ai viaggi Mice”.

Al turista italiano Ras Al Khaimah offre attualmente 50 hotel per un totale di 8.130 camere -  numero destinato ad aumentare grazie ai numerosi nuovi progetti in cantiere -,  64 chilometri di costa con spiagge di sabbia finissima, 7mila anni di storia da scoprire, molteplici attività all’aria aperta. Infine, non mancano Spa e ristoranti. Facilmente raggiungibile dall’Italia e a 45 minuti d’auto da Dubai, Ras Al Khaimah è la meta perfetta per coniugare una vacanza al mare con esperienze immersive nel territorio.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi