Ultimo aggiornamento alle 09:19
|

Canarie, una fine anno senza tedeschi a causa della 'cura Merkel'

Dopo la decisione del Regno Unito di escluderle dal novero delle mete sicure in materia di Covid-19, un altro duro colpo all’industria turistica delle Canarie arriva dalla Germania. Proprio in prossimità della vacanze di fine anno, infatti, il governo tedesco con la sua stretta anti-Covid ha imposto importanti limitazioni alla mobilità.

In realtà, come spiega Preferente, la Merkel non vieta i viaggi all’estero, ma raccomanda di non farli a meno che non siano necessari. E tutti sappiamo quanto i tedeschi si siano già attenuti in passato alle raccomandazioni del governo in tema di salute pubblica.

Quarantena per chi arriva
Con le nnuove misure le persone che arrivano dall’estero in Germania dovranno osservare una quarantena obbligatoria di 10 giorni, nel caso in cui non presentino un test negativo al virus effettuato almeno cinque giorni prima dell’arrivo.

Duplice la reazione nell’arcipelago: alla voce di quanti si lamentano del nuovo colpo inferto al turismo, si contrappone quella sempre più forte di chi sta chiedendo l’adozione di misure più restrttive nelle stesse isole, seguendo il ‘modello Merkel', per far fronte all’aumento dei casi di infezione che si sta verificando in tutto l’arcipelago.

Leggi anche: Canarie
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi