Ultimo aggiornamento alle 15:34
|

La Danimarca investe in formazione, online il corso di e-learning

Il mercato italiano continua a crescere, ma la sua potenzialità inespressa è ancora molto alta. E così VisitDenmark ha deciso di puntare ancora una volta sul trade con un programma di e-learning volto ad aumentare l’awareness di una destinazione ancora troppo poco conosciuta al di fuori di Copenaghen.

“L’incremento di turisti italiani - commenta Ghita Scharling Sørensen, direttore VisitDenmark Italia e Francia - è stato importante e costante negli ultimi 10 anni (+50% solo nell'ultimo quinquennio), con una tendenza positiva che riguarda anche i viaggi più itineranti, fuori dalla capitale”.

La città delle fiabe
Allo stato attuale l’80% del turismo italiano si concentra, però, sulla capitale e, dunque, lo sforzo dell’ente nel far conoscere le altre città si sta concretizzando in azioni come quella dedicata a Odense, oggetto di un’attività di promozione specifica legata ai luoghi di HC Andersen, che lì vi è nato. La città delle fiabe sta infatti accogliendo un flusso di turisti italiani sempre più importante, con una crescita del +74% sui pernottamenti negli ultimi 12 mesi (giugno 2017 -maggio 2018).

L'importanza del trade
“Abbiamo ben presente l’importanza del settore trade in Italia - sottolinea il direttore -: proprio per questo abbiamo deciso di lanciare il nuovo programma di e-learning, con l’intento di facilitare il processo di proposta e vendita nel contatto tra operatori e clienti. Nello specifico, abbiamo cercato di rendere il corso più visivo e utile possibile per gli operatori, nonché facilmente accessibile anche da cellulare”.

Il mercato italiano per la Danimarca è il settimo in ordine di importanza, con 116.286 pernottamenti da gennaio a maggio e un incremento di 2,7 punti percentuali rispetto allo stesso periodo nel 2017.

-->
Leggi anche: danimarca

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi