Ultimo aggiornamento alle 16:35
|

Brasile, Italia primo mercato per il Ceará

Gli italiani amano il Brasile, e in particolar modo lo stato del Ceará. A sancirlo le cifre dell'ente del turismo, illustrate dalla rappresentante Denise Sá Vieira Carrá: "Nel 2017 - ha spiegato nel corso della tappa del roadshow milanese - abbiamo ricevuto 250mila visitatori stranieri, con un incremento di 6 punti percentuali rispetto al 2016 e, sul totale, il 25% era costituito da italiani".
E le previsioni sono positive anche per il 2018, per il quale è previso un flusso globale oscillante tra i 400 e i 500mila arrivi.

"Complessivamente - ha aggiunto Carrá - i viaggiatori giungono nel Ceará tramite turismo diretto e intermediato con una percentuale 50/50. Noi, però, coinvolgiamo al massimo le agenzie di viaggi con appuntamenti come questo evento a più tappe. In autunno avremo poi il nostro stand al TTG Travel Experience di ottobre a Rimini".

I collegamenti
Sebbene non vi siano voli diretti dall'Italia su Fortaleza, diversi sono i collegamenti che facilitano i turisti italiani. Klm via Amsterdam, Condor via Francoforte, Tap via Lisbona e adesso anche Joon via Parigi sono i vettori europei con cui è possibile viaggiare alla volta del Ceará. "Da non dimenticare - ha specificato Carrá - anche i due voli operati da Capo Verde con Tacv, che permettono di raggiungere il Brasile in appena tre ore".

Gaia Guarino

Leggi anche: Brasile
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi