Ultimo aggiornamento alle 09:02
|

Caraibi a segno più, tornano americani ed europei

I Paesi caraibici si lasciano alle spalle le difficoltà del passato e ricominciano a crescere.

A sostenerlo è la Caribbean Tourism Organization, che indica in un 4,3 per cento l'incremento degli arrivi nella regione nei primi sei mesi di quest'anno, in linea con il più 4,7 per cento registrato a livello mondiale.

In cifre assolute, spiega Winfield Griffith - il director of research and information technology all Caribbean Tourism Organization (Cto) - i turisti sono stati poco meno di 14 milioni e quasi la metà di loro (6,87 milioni) sono giunti dagli Stati Uniti, rispetto ai 6,61 milioni dell'analogo periodo del 2013.

"In aumento - aggiunge - anche gli europei e i canadesi: i primi sono saliti di 6 punti percentuali e i secondi di 4,3". Per il periodo invernale, rappresentato dai primi quattro mesi dell'anno, sono almeno cinque i Paesi che hanno registrato una crescita di arrivi a doppia cifra.

In forte progressione anche il settore crociere: i passeggeri sbarcati dalle navi sono aumentati, nei sei mesi, dell'8 per cento, arrivando a quota 13,1 milioni.

Leggi anche: caraibi, Cto
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi