Ultimo aggiornamento alle 14:21
|

Gallina, Camera di Commercio: "Per Torino servono più contenuti e più offerta"

Torino non è Venezia, ma può schierare una formazione altrettanto vincente composta da fiere, congressi, sport, eventi e cultura”. A sottolinearlo è Dario Gallina, presidente della Camera di Commercio di Torino, che in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera spiega come questo mix vincente sia capace di attrarre un turismo a 5 stelle.

“Nel momento più favorevole del rilancio turistico del territorio assistiamo alla crisi di un hotel a 5 stelle della nostra città. Dobbiamo cambiare approccio e rimodellare l’industria turistica, che è strategica per il territorio”, magari rifacendosi a modelli vincenti importati dall’estero.

“Realtà – spiega Gallina – che hanno valorizzato diverse filiere, da quella sportiva fino all’industria aerospaziale -.  Liverpool, Manchester o Tolosa sono realtà che hanno saputo fare squadra esaltando al massimo le proprie eccellenze e mettendo insieme pubblico e privato”.

Torino ha tutte le caratteristiche del turismo di qualità, all’interno del quale c’è anche la fascia alta: “Non possiamo limitarci a dire che siamo una città del lusso, dobbiamo costruire percorsi per quel tipo di turismo. E allora arriveranno gli investimenti delle grandi catane internazionali”.

Per spingere sui flussi d’alto livello, serve una buona connettività. “A breve avremo collegamenti migliori con l’aeroporto di Caselle, oggi rivitalizzato dagli investimenti di Ryanair. E nel medio periodo arriverà anche la Tav. Ora servono più contenuti e più offerta”.

Fra i temi al centro della crescita, quello del turismo congressuale. “Torino è una location perfetta per congressi e convegni. Dobbiamo investire in infrastrutture”. Inoltre, “L’obiettivo è di far crescere Torino anche come polo fieristico. Bisogna costruire una cabina di regia per attrarre le fiere”. E gli investimenti turistici potrebbero ”arrivare dalla tassa di soggiorno”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi