Ultimo aggiornamento alle 09:41
|

Fiori, Unindustria: "I proventi della tassa di soggiorno vadano al turismo"

"Destinare solo il 10 per cento del gettito derivante dall'aumento della tassa di soggiorno allo sviluppo del settore turistico, come stabilito ieri dall'assemblea capitolina, è una quota totalmente insufficiente". Inizia così la stoccata di Stefano Fiori, presidente della Sezione dell'industria del turiamo e del tempo libero di Unindustria, contro il balzello sui pernottamenti.

"Abbiamo sostenuto - prosegue Fiori - fin dal primo momento in cui si è parlato della tassa di soggiorno che, qualora il rincaro fosse stato approvato, avrebbe dovuto essere totalmente destinato ad iniziative a favore del turismo".

La mossa della Giunta di Ignazio Marino, dunque, continua a far discutere il mondo dei viaggi. Quella di Fiori, infatti, non è la prima delle reazioni arrivate dal settore.

"Confidiamo che l'Assemblea capitolina e il sindaco Marino - aggiunge il presidente - possano rivedere tale decisione assegnando tutti gli introiti al comparto, con attenzione, come da noi più volte ribadito, all'attività di promozione turistica e in particolare al Convention Bureau".

Leggi anche: roma
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi