Ultimo aggiornamento alle 12:56
|

Bonus vacanze prorogato al 30 giugno 2021: la guida delle Entrate per le strutture ricettive

Con il Decreto ristori il Bonus Vacanze è stato prorogato di sei mesi, vale a dire al 30 giugno 2021. L’iniziativa nasce nell’ambito delle nuove misure restrittive adottate per frenare la pandemia da Covid-19, che limitano gli spostamenti.

Resta, invece, confermata la scadenza ultima per richiedere il buono, si legge su Hotelmag, che dovrà essere scaricato entro il 31 dicembre 2020 e che potrà essere utilizzato per pagare servizi offerti in ambito nazionale da imprese turistico ricettive, b&b e agriturismo.

A questo proposito l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida in cui vengono illustrate le procedure per richiedere e utilizzare il Bonus Vacanze, previsto dall’articolo 176 del decreto legge “rilancio” n. 34 del 2020, alla luce delle recenti modifiche apportate alla norma istitutiva dell’agevolazione. E Federalberghi, dal canto suo, ha emesso una relativa circolare per gli associati.

Come puntualizza il Decreto ristori, all’articolo 176 del decreto legge 19 maggio  2020, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77,  sono

apportate le seguenti modificazioni:

   a) al comma 1, le parole “Per il periodo di imposta 2020 è riconosciuto” sono sostituite da “Per i periodi di imposta 2020 e 2021 è riconosciuto, una sola volta” e le parole “1 luglio al 31 dicembre 2020” sono sostituite da “1 luglio 2020 al 30 giugno 2021″;

   b) dopo il comma 5, è inserito il seguente “5-bis. Ai fini della concessione dell’agevolazione sono prese in considerazione le domande presentate entro il  31 dicembre  2020, secondo le modalità applicative già definite ai sensi del comma 6”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi