Ultimo aggiornamento alle 13:27
|

Hotel e clausole Best Price: accordo di Hrs con gli alberghi tedeschi

Hrs ha raggiunto un accordo con l’Associazione alberghiera tedesca nella lunga disputa sulle clausole di best price.

Come evidenzia hotelmag.it, l’intesa tra il portale di prenotazione e la Iha prevede  il versamento di 4 milioni di euro all’associazione, che, a sua volta, provvederà a ricompensare circa 600 alberghi intenzionati a far valere le proprie richieste di risarcimento danni.

È quanto riporta handelsblatt.com puntualizzando che “la tariffa della camera sul sito web dell’hotel non può essere inferiore all’offerta sul portale di prenotazione, e che il Bundeskartellamt considerava inaccettabile la restrizione sulla concorrenza”.

Il presidente di Iha, Otto Lindner, ha definito l’accordo “una pietra miliare per l’industria alberghiera in Germania”. “Almeno per quanto riguarda Hrs l’argomento è ormai chiuso per noi – ha aggiunto -. Insisteremo affinché vengano creati gli stessi standard anche per tutti gli altri partecipanti al mercato. L’associazione alberghiera continua comunque ad aspettare una soluzione a livello di settore che includa anche Booking e Expedia”.

Secondo Tobias Ragge, ceo di Hrs, sempre stando a quanto riportato dal quotidiano tedesco online, “è bene tracciare una linea in questo capitolo, anche se siamo al centro di opinioni legali divergenti”.

Leggi anche: germania, Hrs
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi