Ultimo aggiornamento alle 10:31
|

TTG Incontri, Sia, Sun
Chiusa l'edizione 2017
con 73mila presenze

Conoscenza del mercato e delle tendenze nel medio periodo, conseguente innovazione nella proposta, tempestività nell’applicare le relative strategie di sviluppo. Sono questi gli ingredienti che hanno determinato il successo dell’edizione 2017 di TTG Incontri, Sia e Sun a Rimini Fiera nel primo anno di organizzazione da parte di Italian Exhibition Group, che si è chiusa sabato scorso, 14 ottobre, con 72.667 presenze, il 5 per cento in più rispetto all’anno precedente.

In ulteriore progresso rispetto alle aspettative della vigilia i numeri della proposta fieristica: 2.550 gli espositori, 150 le destinazioni rappresentate, 1.500 i buyer provenienti da 90 Paesi, 300 gli eventi promossi da IEG e dai partner. Sale del 24% la quota estera complessiva delle manifestazioni.

Progetto Planitsphere
Un appuntamento che, oltre ai tradizionali momenti di business tra gli stand e ai numerosi eventi durante la tre giorni, è stato contrassegnato dall’annuncio di alcune importanti novità che riguarderanno la fiera e la sua caratura internazionale. A partire dal progetto Planitsphere, The Italian Marketplace for Travel & Hospitality, la piattaforma che raccoglierà al suo interno i tre eventi TTG Incontri, Sia e Sun.

Nel contenitore creato entreranno “tutte le Regioni, le destinazioni e i prodotti più attrattivi - ha spiegato il direttore generale di IEG Corrado Facco nella presentazione fatta in fiera ai partner -, le più qualificate aziende dell’offerta. Il tutto ai massimi livelli dell’eccellenza e dei servizi offerti, anche e soprattutto da parte nostra”. Centrale sarà ancora l’asset più tradizionale del prodotto fieristico, quello dell’incontro tra domanda e offerta, ha ribadito Facco, “ma saremo anche fornitori di contenuti, informazioni e aggiornamenti perché è quello che il mercato oggi chiede e ciò di cui ha bisogno”.

Industry Vision
Strettamente collegato a Planitsphere anche Industry Vision Travel & Hospitality, studio alla prima edizione firmato IEG che ha misurato il sentiment e le previsioni economiche delle imprese nei vari settori del turismo, generalmente soddisfatte da nove mesi record e orientate all’ottimismo per il futuro. Industry Vision ha anche individuato, grazie ad una metodologia innovativa, i modelli di domanda che si affacceranno nel prossimo decennio. Contributi fondamentali per le imprese, che dovranno intonarsi a quanto emerso per generare il valore economico atteso.

Due fiere in Cina
Altro annuncio, lo sbarco in Cina grazie alla joint venture tra Italian Exhibition Group e il Gruppo VNU Asia per la costituzione di EAGLE (Europe Asia Global Link Exhibitions). Un accordo paritetico, quello con la società olandese, dal quale scaturiranno nei prossimi dodici mesi due nuovi prodotti fieristici nei settori del turismo e del wellness, per poi ampliare la gamma anche ad iniziative dedicate all’economia circolare. Appuntamenti già fissati: Shanghai World Travel Fair (24-27 maggio 2018) per la Cina Orientale e Travel Trade Market (TTM) (14-16 settembre 2018) a Chengdu, nella Cina Occidentale. Una partnership virtuosa e solida per generare valore a favore del sistema turistico globale italiano.

Le date del 2018
Infine, l’annuncio della prossima edizione del marketplace turistico di IEG, da mercoledì 10 a venerdì 12 ottobre 2018. La scelta di posizionare l’appuntamento al centro della settimana è stata condivisa con gli operatori ed ha lo scopo di accentuare il profilo business della manifestazione.

Leggi anche: sia, TTG Travel Experience, Sun
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi