Ultimo aggiornamento alle 11:12

Il commento del direttore

Remo Vangelista, Direttore TTG Italia
|

Alitalia in attesa del prossimo Governo

Il vortice delle elezioni ha passato nelle retrovie dei giornali il tema sulla vendita di Alitalia. Mentre prima con il Governo Gentiloni la linea di condotta era abbastanza chiara ora torna tutto in discussione.

Il lavoro fatto sino a oggi dal trio dei commissari capitanato da Luigi Gubitosi non è in discussione, ma chi dirà l’ultima parola sulla cessione della compagnia aerea? Il ministro uscente per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda sperava di chiudere la partita prima delle elezioni politiche del 4 marzo, ma la frenata di Lufthansa e il raggruppamento di Cerberus con Air France, easyJet e Delta ha senza dubbio spostato in avanti offerte e decisioni. A tutto questo bisogna aggiungere che i due partiti usciti dalle elezioni M5S e Lega hanno sempre cercato di frenare (almeno in parte) soluzioni destinate a portare il timone dell’azienda lontano da Roma.

Chiara la dichiarazione leghista di qualche tempo fa targata Matteo Salvini e apparsa su La Stampa: "Alitalia non va svenduta alle multinazionali o alle società straniere, ma va valorizzata come compagnia di bandiera”. Probabile quindi che i commissari siano costretti a restare in sella ancora per qualche tempo e intanto stanno già mettendo a punto il prossimo orario invernale. Giusto per non sbagliare.

Leggi anche: Alitalia
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA


Torna su
Chiudi