Ultimo aggiornamento alle 15:40

Il commento del direttore

Remo Vangelista, Direttore TTG Italia
|

In udienza dal ministro egiziano

Tutti in fila dal ministro egiziano.

È vero che la meta non vale più il tesoretto di una volta, ma il suo fascino rimane intatto. Malgrado le smentite di rito, 3-4 tour operator di prima fascia (scivolati silenziosamente tra gli stand) sono arrivati a TTG incontri per incontrare le autorità egiziane che ancora una volta non hanno deluso le attese.

In sostanza il ministro Yehia Rashed ha per l’ennesima volta detto che il governo de Il Cairo non si tirerà indietro sostenendo i collegamenti verso il Paese sia di linea sia charter.

In poche parole quello che voleva sentirsi dire una piccola e timida pattuglia di tour operator per continuare a sostenere le attività. A volte messaggi di questo tipo aiutano a sciogliere paure e tensioni. A volte
Twitter@removangelista

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA


Torna su
Chiudi