Ultimo aggiornamento alle 16:24
|

Fipe sui dati dell’occupazione: “Metteteci nelle condizioni di lavorare”

Continuare con le misure di sostegno e mettere le imprese nella condizione di lavorare senza restrizioni. Sono queste le richieste di Fipe Confcommercio alla luce dei dati sull’occupazione presentati oggi dall’Ebnt.

“I negativi dati sull’andamento dell’occupazione nel turismo confermano l’ampiezza e la gravità dell’emergenza economica generata dalla pandemia – dice il presidente di Fipe, Lino Enrico Stoppani -. Tutte le imprese del turismo, a cominciare dai pubblici esercizi, hanno subito una drastica riduzione di occupati, che si traduce in mancanza di reddito per centinaia di migliaia di famiglie e in una pericolosa dispersione di qualificate competenze costruite faticosamente negli anni”.  

L’associazione di categoria si concentra sugli interventi necessari per sostenere le aziende e consentire la loro sopravvivenza. “Occorre anzitutto mettere le imprese nelle condizioni di lavorare, riaprendo senza più alcuna restrizione e continuare con le misure di sostegno per accompagnarle nell’uscita dalla crisi, perché i prossimi mesi non saranno facili – continua il presidente -. Politiche sul lavoro, come lo sgravio sulla contribuzione, consentirebbero di trattenere competenze e dare prospettive certe di lavoro. Serve, inoltre, dare priorità alla vaccinazione dei nostri addetti perché c’è bisogno di ricostruire un rapporto di fiducia con la clientela fondato anche sulla sicurezza sanitaria”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi