Ultimo aggiornamento alle 10:43
|

Fosun: dopo il Med e Thomas Cook ora investe anche in Italia

Prima Club Med, poi Thomas Cook. Il primo controllato totalmente, il secondo nel mirino dopo avere raggiunto il 18 per cento delle quote. Quella di Fosun nel turismo del Vecchio Continente è una presenza ormai ampiamente consolidata e i progetti di sviluppo reali e intenzionali sono ampi-

Ora il fondo di investimento cinese si affaccia anche in Italia e promette investimenti anche sulla Penisola. Ieri il colosso orientale ha presentato il primo passo, ovvero la riconversione di Palazzo Broggi a Milano, già sede di Unicredit, a piazza Cordusio. Il complesso di 55mila metri quadrati era stato rilevato 4 anni fa per circa 344 milioni di euro.

Ora parte l’investimento da 100 milioni di euro per la sua riconversione in uffici, spazi retail, ristoranti e altro. Ma Fosun non vuole fermarsi e cerca altri obiettivi a Milano e nella Capitale. I rappresentanti hanno già chiarito che nel mirino non ci sarà solamente l’aspetto immobiliare, ma ci sarà spazio anche per investire nelle aziende. Nessun accenno diretto al turismo. Ma visti i trascorsi sopra citati non lo si può escludere a priori.

Leggi anche: Thomas Cook, Club Med, Fosun
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi