Ultimo aggiornamento alle 09:49
|

Fatture elettroniche
Cosa bisogna sapere

La sorpresa d’agosto per le imprese italiane, agenzie di viaggi comprese, si chiama fatturazione elettronica.

Al termine di un lungo iter il Governo ha infatti approvato il testo definitivo che amplierà il raggio d’azione della e-fattura anche alle operazioni tra privati e non più soltanto a quelle con la Pubblica Amministrazione, queste ultime obbligatorie già dallo scorso mese di marzo. Una mossa che si unisce ai precedenti interventi realizzati dal Governo in chiave antievasione.

Il provvedimento, che verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni, entrerà in vigore a pieno regime dal primo gennaio del 2017, dando così un lasso di tempo ragionevole a tutte le imprese per i dovuti adeguamenti.

Il passaggio alla trasmissione telematica delle fatture non sarà obbligatorio, almeno all’inizio, secondo quanto previsto dal testo definitivo; tuttavia sono state messe a punto una serie di misure volte a incentivare al massimo il ricorso allo strumento. Intanto si potrà utilizzare gratuitamente il servizio di base, che verrà messo a disposizione delle agenzie delle entrate a partire dal primo luglio del 2016, spiega Il Sole 24 Ore: questo consentirà di emettere le e-fatture, inviarle all’Agenzia e conservarle in archivio. Lo strumento avrà durata quinquennale con rinnovo automatico in caso di silenzio assenso.

Previsti inoltre incentivi sotto forma di un minore numero di adempimento, come l’esonero dalle comunicazioni per lo spesometro o le corsie veloci per i rimborsi Iva.

Leggi anche: Fisco, Fattura elettronica
/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi