Ultimo aggiornamento alle 12:42
|

Vacanze sul Mar Rosso: nessun 'effetto Egitto', prenotazioni in crescita

Arrivano da Federviaggio gli ultimi dati sulle prenotazioni in Mar Rosso per l'estate. Con cifre incoraggianti.

"L’incomprensibile attacco mediatico sferrato all’immagine del turismo nel Mar Rosso sembra non avere sortito alcun effetto sulle scelte di vacanza degli Italiani", afferma l'associazione di categoria in una nota, analizzando partenze e prenotazioni per luglio e agosto.

"Risulta – si legge nella nota inviata da Federviaggio -, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, un aumento del 13 per cento nel mese di luglio e del 6 per cento per agosto, quest’ultimo il mese più gettonato del periodo estivo".

Il presidente dell'associazione, Luca Patané, aggiunge: “Gli Italiani – che in buona parte già conoscono questi luoghi e che quindi possono essere considerat 'repeater' dei viaggi sulle coste egiziane, stanno dimostrando di avere ben sviluppato, anche in questo campo, capacità di giudizio autonome difficilmente influenzabili”.  

Patané coglie anche l'occasione per mettere in evidenzia lo scostamento dei dati appena annunciato dall'associazione rispetto a quanto affermato dal servizio televisivo andato in onda la scorsa settimana, già contestato da Federviaggio. “I dati di partenze e prenotazioni – aggiunge - ci ricordano ancora una volta che è il cliente (in questo caso il turista) ad avere l’ultima parola e soprattutto ad esprimere l’unico giudizio che conta”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi