Ultimo aggiornamento alle 10:59
|

Fiavet Lazio chiede certezze per il settore

Il settore ha bisogno di certezze. Così Ernesto Mazzi, presidente di Fiavet Lazio, spiega ciò che ha mosso la sua associazione a scendere in piazza ieri per manifestare il disagio delle agenzie di viaggi sui ritardi del Governo sugli aiuti di stato e soprattutto sui provvedimenti incerti.

“Siamo stati ricevuti dalla sottosegretaria Lorenza Bonaccorsi - dice Mazzi - alla quale abbiamo rappresentato i ritardi nell’erogazione del Fondo Perduto. Abbiamo chiesto particolare attenzione per le 400 agenzie di viaggio che non sono riuscite a fare domanda, nonché per le nuove aperture ossia per tutte quelle agenzie di viaggio che hanno avviato l’attività tra la fine del 2019 e gli inizi del 2020. Per questi, infatti, nessun aiuto è stato previsto sino ad ora. Risolvere queste prime 3 problematiche sarebbe un buon inizio, ma non basta”.  

È la programmazione, spiega Mazzi, che è impossibile attuare in questo momento.

“Il settore ha bisogno di certezze – dice ancora il presidente di Fiavet Lazio -. Alla base del turismo organizzato c’è la programmazione, impossibile da attuarsi al momento. Ben vengano iniziative come quelle dei voli covid free, ma da sole non bastano a far ripartire un settore, il nostro, che rappresenta il 13% del Pil. È tempo di sostituire il termine emergenza con il termine Crisi”.

/* */

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi