Ultimo aggiornamento alle 15:10
|

Milano, accordo con Airbnb per la tassa di soggiorno

È Milano la prima grande città italiana a sottoscrivere un accordo con Airbnb per la riscossione della tassa di soggiorno. Il Comune e la piattaforma online hanno infatti siglato un'intesa in base alla quale, dallo scorso 1° marzo, è Airbnb a riscuotere direttamente l'imposta e a versarla in un secondo momento nelle casse comunali.

Le entrate saranno destinate a interventi in ambito turistico e per il recupero e la manutenzione dei beni culturali. "Un passo avanti che punta a dotare di strumenti di certificazione certi un settore in rapida espansione che porta con sé rischi di evasione fiscale" commenta l'assessore al Bilancio, Roberto Tasca.

Soddisfazione per la partnership anche da parte di Alessandro Tommasi, public policy manager di Airbnb Italia: "Milano ha sempre manifestato grande attenzione sia verso l'innovazione, sia rispetto alle tematiche dell'home sharing, e questa firma ne è la conferma". O. D.

-->
Leggi anche: Airbnb

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


Torna su
Chiudi